Quel dottore bello e impossibile 2 la visita final

0 views
|

Era passato quasi un mese dall’intervento e avevo in programma la visita di controllo, l’idea di rivedere il dott Eric mi eccitava, chissà come sarebbe andata questa visita…..
La mattina mi sveglia presto ,ero carica, sapevo che sarebbe stata una visita interessante, mi feci la doccia e mi spalmai la crema sul corpo , scelsi dall’armadio una gonna nera piuttosto aderente e una camicetta beige un po trasparente, preparai con cura la biancheria intima, avevo un cassetto peno di completini molto sexy, ne scelsi uno nero con dei ricami beige , perizoma e reggiseno a balconcino di pizzo, indossai un paio di calze velate nere, rigorosamente autoreggenti e voilà….mi guardai allo specchio e soddisfatta del risultato mi recai in bagno ,mi truccai con cura richiamando sugli occhi il colore begli abiti , rossetto rosso e scarpe con tacco nere.
Ok ….ero pronta. Salii in macchina e accesi la radio,
Mentre guidavo accesi una sigaretta e mi misi a pensare …..
Quando arrivai in ospedale andai in reparto ,dove era lo studio del mio dottorino, da lì a poco la porta si aprì ed usci lui, mi venne incontro con il suo sorriso intrigante e mi disse &#034vieni, ti stavo aspettando&#034, quando mi alzai mi lancio una sguardo compiaciuto e mi fece entrare.
Dopo una breve indagine sul mio stato di salute mi chiese se ero pronta per la visita, ovviamente gli risposi maliziosamente &#034 certo, pronta.&#034
Mi spogliai e con indosso la camicetta e le calze autoreggenti mi accomodai sulla poltrona, Eric si avvicinò e mi aprì ulteriormente le gambe, io ero molto eccitata, con una lentezza quasi indisponente cominciò a sfiorarmi le labbra della fica mentre mi fissava dritto negli occhi,apri leggermente le grandi labbra e sfiorò il clitoride, quasi in maniera casuale, nel frattempo sentii una lieve pressione sul palmo della mano , non capii subito , ma non ci volle molto per rendermi conto che il suo cazzo si sfregava contro di me…..
Comincia a muovere le dita e girai la mano per poter toccare il suo membro che sentivo grosso e duro , appena io cominciai a carezzarlo di colpo lui mi affondò prepotentemente due dita nella fica che era già completamente bagnata,cominciò a muoversi in maniera sublime, io stavo in estasi e nel frattempo avevo liberato il suo cazzo dai pantaloni e lo stavo segando.
Non mi ci volle molto e raggiunsi un potente orgasmo, a quel punto lui mi tolse il giochino dalla mano e si sposto leggermente ,arrivando all’altezza della mia bocca, prima che lui riuscisse a dire una parola glielo presi in bocca e cominciai a succhiarlo e leccarlo voracemente mentre lui mi apriva la camicetta e prendeva tra le dita i miei capezzoli stuzzicandoli con maestria.
Il mio pompino procedeva , a tratti lo succhiavo e lo ingoiavo tutto per poi passare a leccarlo tutto, la mia lingua girava intorno al suo glande e vedevo che lui stava godendo, mi divertivo ad alternare le cose sapendo di ritardare il suo orgasmo…..
Cazzo …..bussano alla porta ed Eric con voce un pò tremolante chiede &#034chi è?&#034
&#034sono io&#034 risponde una voce da uomo, lui si gira mi guarda e dice&#034 tranquilla , un collega &#034. e gli risponde &#034un attimo solo che sto visitando.&#034
Io interrompo il gioco e faccio per ricompormi ma Eric mi ferma e dice&#034dove vai ,non vorrai lasciarmi così proprio ora&#034, il suo cazzo era sempre lì, invitante da morire…..
Riprende a carezzarmi e io con golosità riprendo in bocca il mio giochino, pochi colpi di lingua e sento pulsare….me lo leva dalla bocca ed esplode sul mio seno ormai messo a nudo dalle sue mani esperte.
Dopo un lungo sospiro e uno sguardo profondo ma allunga un panno e mi aiuta a pulirmi, mi alzo , mi rivesto e con un sorriso soddisfatto saluto e ringrazio il dottore che mi risponde &#034è stato un vero piacere per me, non posso che dirti ..quando vuoi ti visito sempre volentieri…..&#034
Esco dallo studio e ho l’ impressione che tutti sappiano e mi guardino strano .
Alzo la testa e con passo deciso e fiero e mi dirigo verso la mia macchina e torno serenamente a casa…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *